News‎ > ‎

Il vento ci porterà via

pubblicato 26 feb 2012, 13:22 da Hospice Time   [ aggiornato in data 26 feb 2012, 13:23 ]

Cinema per una Notte Febbraio 2012
"Un film per pochi", mi aveva avvertito  Paolo Allegrezza, quando gli ho portato gli inviti per la proiezione di "Il vento ci porterà via" di Kiarostami. Mi è venuta in mente la frase della Parabola delle Nozze del Figlio del Re: molti sono invitati, ma pochi gli eletti. Infatti eravamo pochi commensali a partecipare ad un banchetto di immagini, suoni, poesie, pensieri scaturiti dal quotidiano di un villaggio sperduto dell'Iran che lo chef Kiarostami ha cucinato e il cameriere Allegrezza ci ha servito in quella sera memorabile. Uno dei film più belli che abbia mai visto. Una storia estremamente pertinente alle tematiche che il lavoro all'interno di un hospice suscita. La trama fa a meno di un inizio e di una fine, è tutta centrata sul tragitto, sul percorso, proprio come la vita. Ciò che viene mostrato ha uguale importanza di ciò che è nascosto. Molti personaggi infatti non vengono mai mostrati. La troupe che accompagna il giornalista di Teheran non viene mai ripresa, dalla ragazza innamorata che munge la vaca e di suo fidanzato che scava una buca profonda se vedono soltanto i piedi. L'ultra centenaria signora che tarda troppo a morire, che poi è la ragione della presenza dei giornalisti nel villaggio, non appare mai. Il medico generico, specialista dell'uomo nel suo insieme, si vede sopratutto di spalle sulla sua moto ambulanza che taglia i campi sconfinati di grano. Un film divertente sull'attesa di una morte e di una cerimonia funebre che non ha fretta di realizzarsi. Campi sconfinati popolati da alberi solitari pieno di musica fatta da galline, cani, uccelli e dalla voce di utensili di lavoro primitivi in contrappunto al rumore della macchina e del telefono cellulare che l'uomo della città porta con sé in un luogo dove il tempo ancora regna sovrano. Un film ormai difficile da trovare ma che valle assolutamente la pena di cercare e, se sarai fortunato, allora: buon appetito!
Hanno partecipato alla proiezione:
Paolo Allegrezza
Patrizia Pocognoli
Rita Messi
Anna Bottaccio
Marina Baldoni
Nadia Ciavattini
Maria Antonietta Ragaglia
Stefano Pappetta
Nadia Mescchini
Ayres Marques


Paolo Allegrezza presenta Abbas Kiarostami



Comments